SUL LIMITED EDITION

Seguendo il pensiero di Arturo Carlo Quintavalle, di Gillo Dorfles e di molti altri, si fa strada in me il dubbio sulla reale necessità dell’edizione limitata di una fotografia. Forse per Limited edition si dovrebbe intendere lo scatto. Esso crea ciò che prima non c’era e quindi è un pezzo unico, esattamente come la scrittura…

NOTE SUL MIO LAVORO

“C’è un quadro di Klee che s’intitola Angelus Novus. Vi si trova un angelo che sembra in atto di allontanarsi da qualcosa su cui fissa lo sguardo. Ha gli occhi spalancati, la bocca aperta, le ali distese.L’angelo della storia deve avere questo aspetto. Ha il viso rivolto al passato. Dove ci appare una catena di…

SUL DIGITALE

Il digitale non è più una scelta ma un obbligo, un segno dei tempi. Non posso scrivere un romanzo con la penna ed il calamaio, non foss’altro ché, oltre ad essere ridicolo ed anacronistico, avrei grande difficoltà a trovarne uno funzionante. Così è e sarà soprattutto nei prossimi anni del nostro nuovo secolo. L’analogico non…

La Critica d’Arte

Trovo l’esperienza della scrittura, della letteratura applicata alle arti, fondamentale oltre che propedeutica all’opera; essa, se non è autoreferenziale e volutamente incomprensibile, è spesso dissolutrice per l’esperienza umana davanti ad un lavoro che chiede di essere considerato artistico. Credo fermamente nel lavoro del critico, qualunque sia il risultato finale, positivo o negativo, lo ritengo indispensabile…

EQUILIBRIO

Penso al mio lavoro come in bilico sul confine tra il visibile e l’invisibile, alla ricerca perenne di un punto di equilibrio. Non cerco la realtà percepita preferisco l’inconscio e cercare luoghi interiori non direttamente raggiungibili. ©  2012 | Aldo Sardoni RIPRODUZIONE RISERVATA | ALL RIGHTS RESERVED

LA CREATIVITA’

La creatività è un sottile collegamento fra chi c’è già stato e chi verrà. La fantasia è un atto gratuito. © 2012 | Aldo Sardoni RIPRODUZIONE RISERVATA| ALL RIGHTS RESERVED

UN PENSIERO SUL RITRATTO

Più vado avanti più mi rendo conto che il lavoro che cerco di fare è solo legato alla conoscenza dell’altro che è presente in ognuno di noi. Quando nelle note precedenti ho scritto di volere rappresentare un paesaggio inatteso non avevo questa consapevolezza, cercavo la costruzione di un luogo fisico ma comincio a pensare che…

UN BREVE PENSIERO SULLA LETTERATURA FOTOGRAFICA

Credo che oggi più che nel passato, gran parte della fotografia d’autore debba essere scritta, abbia cioè la necessità di un apparato teorico-descrittivo che non è necessario al singolo fotogramma perché non spiega allo spettatore la singola immagine ma almeno l’insieme a cui questo appartiene. Una letteratura intelligente, beninteso, comprensibile e leggibile, non come spesso…

BOTULINO

Sono contro il mondo liftato, adoro le rughe, le imperfezioni, la vita vissuta sui volti. Non la trascuratezza ma la realtà del corpo legata alla sua età. Questo vorrei si percepisse nel mio lavoro, lo considero un legame forte con i quadri rinascimentali e poi barocchi che esponevano magnifiche carni senza liposuzione, botulini, beflaroplastiche, mastoplastiche…

La Tela

Per Rosalin Krauss il Medium non è il supporto su cui produrre la propria arte ma è: matrice generativa di un insieme di convenzioni, alcune delle quali, prendendo il medium stesso come proprio soggetto, saranno totalmente specifiche, formando così un’esperienza della loro stessa necessità (1) in altre parole: un’invenzione non può rimanere unica, isolata, occasionale,…